You are on page 1of 58

Prefazione

P r o b a b i l m e n t e c i a s c u n o di voi ha c o s t r u i t o degli a e r o p l a n i di carta.


In realtà, n o n si e s a g e r e r e b b e nel dire c h e s p e s s o l'interesse per
l'aviazione sia nato la p r i m a v o l t a c h e si è f a t t o un a e r o p l a n o di
carta.
Al c o n t r a r i o d e l l ' a e r o m o d e l l i s t i c a t r a d i z i o n a l e , in cui b i s o g n a im¬
piegare l e g n o , balsa, p l a s t i c a , carta e a l l u m i n i o , gli a e r o p l a n i di
carta s o n o e s e g u i t i p r a t i c a m e n t e s o l t a n t o c o n l a c a r t a . Una rapida
scorsa alle c a r a t t e r i s t i c h e della carta c o m e m a t e r i a l e per c o s t r u i r e
a e r o m o d e l l i , v i c o n v i n c e r à presto della sua s u p e r i o r i t à .
1. È un m a t e r i a l e che a b b i a m o s o t t o m a n o o g n i g i o r n o . O g n i c a s -
setto di s c r i v a n i a c h e a p r i a t e , c o n t i e n e carta. La carta c o s t a p o c o .
2. S o l o c o n un paio di f o r b i c i p o t e t e t a g l i a r e la carta l u n g o q u a l s i a s i
linea, per c u r v a c h e sia. È f a c i l e fare c o n la carta delle ali e l l i t t i c h e
che c o s t a n o s o m m e n o t e v o l i negli altri a e r o m o d e l l i . L a q u a l i t à dei
fogli di carta è a b b a s t a n z a u n i f o r m e .
3. S e b b e n e l e g g e r a , è a n c h e r o b u s t a .
4. Il m o n t a g g i o di parti di carta r i c h i e d e s o l o c o l l a . A n c h e senza
f i n i t u r e o l e v i g a t u r e , la liscia s u p e r f i c i e della carta p o s s i e d e q u a l i t à
aerodinamiche.
5. La carta ha una sua p a r t i c o l a r e bellezza.
Noi f a r e m o b u o n uso delle c a r a t t e r i s t i c h e della carta nei nostri
m o d e l l i , ma i n v e c e di t e n t a r e di c o s t r u i r e m o d e l l i s o l i d i o plastici
che a s s o m i g l i n o in o g n i loro m i n i m o p a r t i c o l a r e a veri aerei, use¬
remo la l e g g e r e z z a e la bellezza della carta per o t t e n e r e a e r o m o d e l l i
p i a c e v o l i a v e d e r s i e a d a t t i al v o l o . U n o dei nostri p r o b l e m i sarà
q u e l l o di far sì c h e i nostri aerei si a d a t t i n o alle s p e c i a l i c i r c o s t a n z e
nelle q u a l i li u s i a m o . Il d i s e g n o dei veri aerei varia s e c o n d o la loro
d e s t i n a z i o n e : per p a s s e g g e r i , m i l i t a r i , s p e r i m e n t a l i , ecc. A n c h e gli
a e r o m o d e l l i d i carta d e b b o n o p r e o c c u p a r s i d i certi f a t t o r i e s t e r n i .
A n z i t u t t o , l i l a n c i a m o c o n una certa f o r z a . I n s e c o n d o l u o g o , q u a n d o
a t t e r r a n o , essi c o l p i s c o n o il t e r r e n o più e più v o l t e . I n o l t r e , e s s e n d o
p i c c o l i e p o c o v e l o c i d e v o n o v o l a r e s e c o n d o c a r a t t e r i s t i c h e aero¬
d i n a m i c h e p r o p r i e del loro t i p o di a e r o m o d e l l i . È c h i a r o c h e , per
r i s p o n d e r e a q u e s t i c o m p i t i , i nostri m o d e l l i di carta d e b b o n o es¬
sere più che s e m p l i c i c o p i e di veri aerei.
I p u n t i di f o r z a dei nostri p r o g e t t i d e b b o n o essere la leggerezza e
la r o b u s t e z z a . Nei m o d e l l i p r e s e n t a t i in q u e s t o libro, in g e n e r a l e
si o s s e r v a n o i s e g u e n t i p r i n c i p i : le ali s o n o s o t t i l i , i n c u r v a t e e rin¬
f o r z a t e nella s e z i o n e c e n t r a l e . La f u s o l i e r a è c o m p o s t a da diversi
f o g l i di carta i n c o l l a t i i n s i e m e . Il n u m e r o dei f o g l i è più g r a n d e sul
« m u s o » , d o v e la r o b u s t e z z a è e s s e n z i a l e , e d i m i n u i s c e v e r s o la c o d a .
Una c o s t r u z i o n e di q u e s t o t i p o si r a c c o m a n d a da sola, ed è più
f a c i l e da e s e g u i r e di o g n i altra. È r o b u s t a a l l ' i m p a t t o , è s e m p l i c e
da t e n e r e in m a n o , è f a c i l e da riparare.

Yasuaki Ninomiya

5
6
Aerei ritagliati
G e n e r a l m e n t e , c o n aerei c h e r i c h i e d o n o m o l t a
c o l l a , si d e v e aspettare m o l t o p e r c h é si a s c i u -
g h i n o . Q u e s t o c h e p r e s e n t i a m o è u n aereo
s e m p l i c e , c o n p o c h e parti e p o c h i s s i m i lati d a
incollare. Si raccomanda di piegare accurata-
m e n t e nel c e n t r o della linea e di c o s t r u i r e il
modello esattamente come indicato, altrimenti
n o n volerà d i r i t t o c o m e d o v r e b b e . A n c o r a u n
c o n s i g l i o : f a t e l o v o l a r e s o l o in casa, p e r c h é la
struttura è piccola e leggera.

1. Piegate lungo la linea cen-


trale in modo che le ali si
alzino a formare un angolo
di 20-25 gradi.
2 Tagliate e curvate i piani di
coda verticali.
3. Piegate i bordi terminali dei
piani di coda orizzontali ver-
so l'alto lungo le linee trat-
teggiate.
4. Aggiungete al «muso» un,
paio di clips (fermagli da
carta) per portare il centro
di gravità nel punto indicato
con k
5. Prima di far volare l'aereo,
guardatelo dal davanti e l i -
sciate ogni grinza nelle ali o
nella fusoliera.

8
Materiali
Carta Riproduzione di modelli
Usate carta da d i s e g n o p i u t t o s t o spessa, o p - 1 ) M e t t e t e u n f o g l i o d i c a r t a d a d i s e g n o sotto
p u r e c a r t a d a m a c c h i n a r o b u s t a , e c c e t t u a t o per la p a g i n a c o n il m o d e l l o e p r e m e t e l e g g e r m e n t e
g l i aerei « o r i g a m i » per i q u a l i u s e r e t e c a r t a u n o s p i l l o sui d u e f o g l i i n m a n i e r a c h e l e linee
sottile. del m o d e l l o v e n g a n o r i p r o d o t t e sotto. Togliete
la c a r t a da d i s e g n o , u n i t e i s e g n i lasciati dallo
s p i l l o c o n u n a l i n e a a m a t i t a e a v r e t e il g r a f i c o
Clips (fermaglietti) dell'aree
C o m u n i c l i p s per carta i n f i l o m e t a l l i c o r i c u r v o
s o n o s u f f i c i e n t i per a p p e s a n t i r e i l m u s o . U s a t e 2 ) U s a t e d e l l a c a r t a d a r i c a l c o s o t t i l e sulla
una piastrina di p i o m b o c o m e quella usata negli p a r t e s u p e r i o r e d e l m o d e l l o , e d i s e g n a t e il gra-
arnesi da pesca, q u a n d o d o v e t e inserire il peso f i c o . I n c o l l a t e la c a r t a da r i c a l c o alla carta da
nella fusoliera. d i s e g n o c h e v o l e t e usare e r i t a g l i a t e l e c o n t e m -
poraneamente.

Collanti 3) Se avete i n t e n z i o n e di fare diversi modelli


Gli adesivi che si a s c i u g a n o rapidamente, del del m e d e s i m o aereo, riproducete il modello
tipo a cellulosa, sono i migliori perché n o n c o n carta d a r i c a l c o . S c e g l i e t e u n pezzo d i
c o n t e n g o n o a c q u a . Gli a d e s i v i s o l u b i l i n e l l ' a c - c a r t o n e s p e s s o , i n c o l l a t e t u t t a l a carta d a r i -
qua f a n n o increspare la carta. Evitateli. c a l c o b e n s t e s a s u l c a r t o n e e a s p e t t a t e c h e si
a s c i u g h i . Q u a n d o si è a s c i u g a t a , ritagliate i
m o d e l l i c h e p o t e t e p o i usare per d i s e g n a r e l e
p a r t i c h e v i o c c o r r o n o o g n i v o l t a c h e n e avete
Verniciatura b i s o g n o . Usate sempre una matita ben ap-
N o n fate uso di vernici pesanti perché spin- puntita.
g o n o l'aereo verso il basso. R a c c o m a n d o di
s t e n d e r e s o t t i l i m a n i di l a c c a c h i a r a , p e r c h é è
f a c i l e d a p u l i r e nel c a s o s i s p o r c h i . Gli a c q u a -
relli, c o m e i c o l l a n t i solubili in a c q u a , i n c r e -
spano la carta.

Attrezzi
M a t i t e , forbici ben taglienti, coltello, carta da
r i c a l c o per r i p r o d u r r e i m o d e l l i .

Riproduzione
di modelli
In questo libro ci sono 20 modelli d'aerei di
carta d a r i p r o d u r r e s u l l a c a r t a d a d i s e g n o o
carta d a m a c c h i n a . Forse p e n s a t e c h e c i ò s i a
un po' complicato, ma Vi mostrerò c o m e p o -
t e r l o fare i n d u e o tre m o d i per r e n d e r v i p i ù
semplice il c o m p i t o .
So d'aver d e t t o nella prefazione c h e n o n è
n e c e s s a r i o p r e o c c u p a r s i per i l « s e n s o » d e l l a
c a r t a , ma la v e r i t à è c h e la c a r t a ha u n a g r a n a
orizzontale e una verticale e c h e una di queste
è un p o ' p i ù facile dell'altra da piegare. Nel
r i p r o d u r r e i m o d e l l i , a c c e r t a t e v i s e m p r e c h e la
d i r e z i o n e d e l l ' a p e r t u r a d e l l e ali e la l u n g h e z z a
della fusoliera si t r o v i n o l u n g o la vena della
carta c h e resiste alla p i e g a t u r a . C i ò r e n d e r à
più robusta la vostra struttura.

10
11
Modelli da allenamento
Prima di d e d i c a r c i ai m o d e l l i da g a r a , è b e n e L e ali n o n d e b b o n o p i e g a r s i q u a n d o v e n g o n o
c o n o s c e r e a f o n d o la struttura dell'aereo di a c o n t a t t o c o n la forza del v e n t o c h e porta in
carta c o s t r u e n d o un facile aereo c h e voli bene, a l t o la s t r u t t u r a . Per t e n e r l e d i r i t t e , i n c o l l a t e il
un modello da allenamento. La spiegazione r i n f o r z o ( 7 ) a l l a p a r t e s o t t o s t a n t e d e l l e ali. Pre-
c h e d i a m o q u i d i s e g u i t o per c o s t r u i r e q u e s t o m e t e l o fra d u e c a r t o n i f i n c h é n o n è c o m p l e -
m o d e l l o da allenamento, usatela c o m e rife- t a m e n t e a s c i u t t o . A l l i n e a t e l e ali s u l c e n t r o
r i m e n t o per l a c o s t r u z i o n e d i t u t t i g l i altri a p - d e l l a f u s o l i e r a alle b a n d e l l e a p p o s i t e e i n c o l -
parecchi trattati in questo libro. l a t e l e . I n f i n e , a l l i n e a t e i l p i a n o d i c o d a oriz-
P r i m a d i t u t t o , per r i p r o d u r r e i l m o d e l l o s u l l a zontale sul centro della fusoliera e incollatelo
c a r t a c h e i n t e n d e t e usare, s e g u i t e l e i s t r u z i o n i alle b a n d e l l e .
a pag. 10 e 1 1 . Curvate l e g g e r m e n t e la carta A b b i a t e cura di lasciare che t u t t o si asciughi
per t r o v a r e i n q u a l e d i r e z i o n e r e s i s t e d i p i ù . c o m p l e t a m e n t e , perché c i ò serve a costruire
R i p r o d u c e t e i l m o d e l l o i n m o d o c h e l a lar- un aereo più r o b u s t o e perché il centro di gra-
g h e z z a d e l l e ali e la l u n g h e z z a d e l l a f u s o l i e r a vità r i m a n g a stabile d u r a n t e il v o l o .
s e g u a n o la direzione di m a g g i o r resistenza. Q u e s t o m o d e l l o è f i n i t o . Se avrete seguito le
Ritagliate c o n cura le parti. Incollate (2) e ( 3 ) i s t r u z i o n i , l e ali d o v r e b b e r o essere c o m e s i v e -
al n. ( 1 ) e dall'esterno attaccate ( 4 ) e ( 5 ) . N o n d o n o nella f i g . 1 - 3 . Ora, f a c e n d o riferimento al
incollate la bandella sulla quale si a p p o g g e - paragrafo « S i s t e m a z i o n e » , lisciate tutte le pie-
r a n n o l e ali p r i n c i p a l i . g h e della struttura, date l'angolatura appro-
Lasciate che la colla si asciughi c o m p l e t a - priata alle ali, e a p p e s a n t i t e il m u s o con q u a l -
m e n t e . Pressate le parti fra d u e c a r t o n i o fra c h e c l i p s per d e l i n e a r e i l c e n t r o d i g r a v i t à .
le pagine di un libro. Ricordate che la colla ( D o v r e b b e cadere a circa il 3 0 % della l u n -
sbava fra le p a g i n e del libro s o t t o la p r e s s i o n e . ghezza della corda dell'ala, dietro al bordo an-
Potete p r o t e g g e r e il libro u s a n d o altri fogli di t e r i o r e n e l p o s t o s e g n a t o • , f i g 1 - 4 ) . Per l e
carta messi su e n t r a m b i i lati d e l l e parti d e l i s t r u z i o n i per far v o l a r e q u e s t o m o d e l l o , v e -
modello. dere « V o l o » , pag. 20.
Nell'interesse del v o s t r o l a v o r o d i s a g o m a t u r a ,
espongo un s e c o n d o m o d o di unire i p i a n i di
coda orizzontali. Fate u n p i c c o l o t a g l i o n e l -
l'area del p i a n o di c o d a v e r t i c a l e in c u i v o l e t e
inserire il p i a n o di c o d a o r i z z o n t a l e , e p o i i n -
seritelo ( f i g . 1 - 5 ) .
Come n o t e r e m o nel c a p i t o l o sul v o l o la s t a -
bilità l o n g i t u d i n a l e d e l l ' a e r e o è p r o p o r z i o n a l e
alla distanza dal c e n t r o di g r a v i t a d e i p i a n i di
coda orizzontati e all'area d e g l i stessi. Se m u o -
vete avanti o i n d i e t r o il p i a n o di c o d a o r i z z o n -
tale, d o v e t e c a m b i a r e l'area del p i a n o stesso
in m o d o c h e sia in p r o p o r z i o n e inversa alla
distanza fra il c e n t r o di g r a v i t à e il p i a n o di
coda orizzontale.
Oltre al s e m p l i c e l a n c i o del m o d e l l o d ' a l l e n a -
mento c o n l a m a n o , p o t e t e usare u n p r o p u l -
sore di elastico. Fate un u n c i n o c o n una clip
e attaccatelo alla f u s o l i e r a d e l l ' a e r e o c o m e si
vede nella f i g . 1-6. D o v r e t e i n c o l l a r e un pezzo
di carta sopra l ' u n c i n o per t e n e r l o b e n f e r m o
al suo p o s t o . Tenete in u n a m a n o la sezione
posteriore della fusoliera. N o n usate q u e s t o
m e t o d o c o n aerei c h e s o n o d e b o l i nella sezione
posteriore della fusoliera. Fatevi un p r o p u l s o r e
per l'aereo c o n una m a t i t a .

13
14
15
Trainer ad ala bassa
PARTI DI MONTAGGIO
Trainer ad ala alta
PARTI DI MONTAGGIO

Incollate ( 9 ) alle parti inferiori delle ali.

SISTEMAZIONE
Aspettate che la c o l l a si sia
perfettamente asciugata.

18
19
20
Ed ora alcuni suggerimenti nel far volare l'aereo In questi casi potete tenere l'aereo c o m e si
quando il lancio è fatto con forza. Se lo l a n - vede nella f i g . 2 - 4 o nella fig. 2 - 7 . Scegliete il
ciate direttamente in avanti verso l'alto, l'aereo m e t o d o più c o m o d o .
devierà, poi cadrà perdendo q u o t a . N o n d i - Per aerei con ali inclinate all'indietro o a delta,
menticate di dare prima una leggera curva alle troverete che il m e t o d o mostrato in 2 - 5 c, o
ali e ai piani di coda verticali, c o m e avete già u n o simile, impedirà di stallare con ala i n c l i -
fatto per voli più tranquilli ( f i g . 2 - 5 e 2 - 6 ) . nata, cioè di impennarsi e poi cadere.

[2-6]

Correzione per l'aereo che vira verso destra.

Le correzioni s o n o l ' o p p o s t o per l'areo che vira a


sinistra.

[2-8]

Piegate il c o r p o dell'aereo l e g g e r m e n t e verso destra


e lanciatelo d i a g o n a l m e n t e a destra e in alto (le
persone m a n c i n e d e b b o n o invertire la p o s i z i o n e ) .
22
23
Racer Modello II

MONTAGGIO

A g g i u n g e t e q u a l c h e clips al m u s o per portare


nel p u n t o s e g n a t o k il centro di gravità

26
Sagome di modelli particolari
O c c u p i a m o c i ora di s a g o m e di m o d e l l i parti- grossi pesi per l ' a l l i n e a m e n t o c o n il c e n t r o di
colari, modelli che voleranno realmente. Se gravità. C i ò s i g n i f i c a c h e la struttura stessa
avete in mente un aereo che desiderate c o - dell'aereo tende a diventare pesante;
piare, mettetevi s u b i t o al lavoro, ma se avete
intenzione di sceglierne uno, prendete in c o n - 3) se fate uso di carrello d'atterraggio, esso
siderazione le seguenti indicazioni: si spezzerà f a c i l m e n t e q u a n d o farete volare
l'aereo;
1 ) gli aerei ad ala alta s o n o p i ù stabili e v o l a n o
m e g l i o d i q u e l l i a d ala b a s s a ; 4 ) g l i a e r e i c o n ali p i e g a t e a l l ' i n d i e t r o t e n d o n o
f a c i l m e n t e allo stallo, cioè a l l ' i m p e n n a t a c o n
2) gli aerei dal m u s o corto hanno bisogno di successiva caduta.
29
P-51 Mustang
Nord-Americano
MONTAGGIO
Incollate le parti ( 1 ) - ( 5 ) insieme; lasciatele
asciugare. Tagliate a c c u r a t a m e n t e lo s c o m -
parto per la lamina di p i o m b o nel m u s o e
la fessura per i piani di coda orizzontali.

Incollate l'armatura ( 9 ) alle ali ( 8 ) . Inserite il


piano di coda orizzontale e incollate le ali
c o m p l e t a t e alla fusoliera.

A g g i u n g e t e la lamina di p i o m b o nel m u s o
in m o d o da far cadere il centro di gravità nel
p u n t o g i u s t o . Coprite lo s c o m p a r t o del peso
con (6) e (7).
Mitsubishi MU-2B
MONTAGGIO
Incollate l'armatura ( 7 ) alla parte s o t t o s t a n t e
delle ali ( 6 ) . Poi. u s a n d o le bandelle a p p o -
site, incollate le ali c o m p l e t a t e alla fusoliera.

Unite a c c u r a t a m e n t e i m o t o r i alle ali d o p o


aver i n c o l l a t o insieme le parti dei m o t o r i ;
q u i n d i lasciate asciugare.

Incollate insieme le parti della


fusoliera e lasciatele asciugare.
Tagliate la fessura per i piani di
coda orizzontali. Inseriteli.
Usate i contrassegni posti sulle ali per avere
la certezza di incollare i m o t o r i diritti e perfet-
tamente paralleli. Se n o n lo fate, l'apparecchio
n o n p u ò volare d i r i t t o .

SISTEMAZIONE

A n g o l o diedro da 0 a 5 gradi.

34
36
37
Beachcraft C-17
MONTAGGIO

Q u a n d o t u t t o il m o d e l l o è m o n t a t o ed è c o m p l e t a m e n t e
asciutto, inserite la lamina di p i o m b o c o m e peso n e l l ' a p p o -
sito s c o m p a r t o e incollate verso il basso le bandelle di c o -
pertura.

SISTEMAZIONE
A n g o l o diedro di 5 gradi

38
40
Aereo bimotore
per passeggeri
MONTAGGIO
Per dare leggerezza all'aereo è stata omessa una parte della
fusoliera. Incollate insieme, preparate lo s c o m p a r t o per il
peso e la fessura per i piani di coda orizzontali
Idrovolante
MONTAGGIO
48
Modello senza coda
N a t u r a l m e n t e l'aereo senza c o d a m a n c a dei piani di c o d a
orizzontali c h e d a n n o stabilità l o n g i t u d i n a l e . A q u e s t o s c o p o si
d e b b o n o usare i bordi terminali delle estremità delle ali.

MONTAGGIO

50
Principi sul volo dell'aeroplano

52
Ecco i nomi delle parti principali dell'aeroplano
in fig. 5 - 1 .
Gli alettoni, i t i m o n i di q u o t a (equilibratori) e
il timone di direzione sono gli strumenti p r i n -
cipali per azionare l'aereo. Negli aerei dì carta,
usualmente non si provvede in maniera p a r t i -
colare a queste parti, ma si fa volare l'aereo
come si desidera c o n una o p p o r t u n a curvatura
delle ali e dei piani di coda orizzontali e verticali.
La sezione trasversale dell'ala principale, su cui
si basa il sostentamento, prende diversi n o m i
come si vede nella f i g . 5 - 2 .
La linea di base è chiamata linea di corda. In
un'ala arcuata c o m e la b, la linea di corda è
quella che unisce il b o r d o anteriore c o n il bor-
do terminale.
In una sezione trasversale c o m e la c, tuttavia,
troviamo che la linea dì corda assume diversi
rapporti nei confronti della sezione trasversale.
La lunghezza che la sezione proietta sulla linea
di corda si chiama lunghezza della corda.

53
54
55
57
Un aereo m o d e l l o che vola c o m e q u e l l o della tangolare i n c o m i n c i a a stallare da 8 a 14 gradi
f i g . 5 - 1 1 non p u ò ritornare alla q u o t a normale presso l'unione fra la fusoliera e la base dell'ala.
d o p o una posizione di cabrata, perché l'equi- L'ala inclinata, d'altra parte, i n c o m i n c i a a stai
librio verticale è scarso. Di conseguenza, c o n - lare dalla piegatura dell'estremità. Si chiama
tinua a impennarsi verso l'alto, p e r d e n d o v e l o - stallo dell'estremità dell'ala.
cità ed a u m e n t a n d o l'angolo di attacco f i n c h é A g i t a z i o n e nell'aria e leggere grinze nelle ali
n o n stalla. Poi i m p r o v v i s a m e n t e abbassa il p r o d u c o n o differenze nello stallo sulle ali de-
muso e ripete t u t t o il processo. Lo stallo causa stre e sinistre. C o m e vedete nella f i g . 5 - 1 3
forti perdite di altezza. Nei modelli di carta q u a n d o la differenza di stallo è alla base delle
dovete correggerlo s i s t e m a n d o la posizione del ali, la tendenza dell'aereo al rullio è leggera più
centro di gravità e c o r r e g g e n d o l'angolo di di q u a n d o lo stallo avviene alle estremità.
attacco dei piani di coda orizzontali. Di conseguenza, q u a n d o un aereo c o n ala ret-
Recenti aeroplani progettati per volare alla v e - tangolare stalla, p u ò perdere q u o t a , ma c o n -
locità del suono, usano spesso ali inclinate a l - tinuerà a volare diritto. Se un aereo c o n ala
l'indietro per superare f e n o m e n i sfavorevoli che inclinata dovesse stallare, p u ò rullare o cadere
in vite. Ciò significa che q u a n d o usiamo ali
a v v e n g o n o alle grandi velocità. Se cercate di
inclinate, d o b b i a m o d i m i n u i r e l'angolo di at-
copiare queste ali nei modelli ordinari, t r o v e -
tacco dell'ala e sistemare il c e n t r o di gravità
rete che le estremità delle ali v o l t e in alto f a n n o
e l'angolo di attacco dei piani di coda orizzon-
stallare f a c i l m e n t e . È meglio evitare ali i n c l i -
tali s e c o n d o le esigenze del v o l o a grande
nate all'indietro.
velocità. Possiamo pure ridurre lo stallo delle
Provando sia l'ala inclinata c h e quella rettan- estremità delle ali p i e g a n d o le estremità ad un
golare nello stallo, v e d i a m o (fig. 5 - 1 2 ) che a n g o l o minore di q u e l l o delle basi delle ali
q u a n d o l'angolo di attacco aumenta, l'ala ret- {fig. 5-14).

58
Movimento g o l o retto nella direzione di ascesa, tira verso
il basso. La portanza sulle ali lo sostiene verso
Gli aerei sono capaci di molti tipi di m o v i - l'alto. Poiché la portanza agisce a circa un
mento che non siano il volo regolare. Se pensate terzo della lunghezza della corda dal bordo
all'aereo come un mezzo che f u n z i o n a su tre anteriore, se noi m e t t i a m o il centro di gravità
assi, tutti passanti attraverso il centro di gra- in quella medesima posizione, m a n t e n i a m o
vità e che si intersecano ad angoli retti, le l'equilibrio verticale. D'altra parte, poiché, c o -
cose saranno più semplici. Questi assi s o n o me si vede nelle f i g . 5 - 1 7 , il centro di portanza
come li vedete nella f i g . 5 - 1 5 . La linea che si altera con i c a m b i a m e n t i n e l l ' a n g o l o di at
corre dal muso alla coda è l'asse x: il m o v i - tacco, è difficile far sempre coincidere il c e n -
mento da entrambe le parti è c h i a m a t o rollio. tro di gravità e il centro di portanza. Si p u ò
Il movimento di entrambe le parti dell'asse y, sopperire alle differenze usando la portanza sui
che corre da estremità dell'ala ad estremità, si piani di coda orizzontali (vedere f i g . 5 - 1 6 b e c ) .
chiama beccheggio. Il m o v i m e n t o di entrambe In b, q u a n d o il centro di gravità, cadendo d i e -
le parti dell'asse z, che corre verticalmente at- tro al centro di portanza, si manifesta c o n un
traverso il centro di gravità, si chiama avvita- aereo a coda pesante, piegate i piani di coda
mento. orizzontali verso l'alto t a n t o da creare una por-
Equilibrio longitudinale. Tre forze sono in azio tanza verso l'alto. Q u a n d o , c o m e in c, il centro di
ne su un aereo in volo planato: portanza, resi- gravità cada davanti al centro di portanza, ma-
stenza e peso dell'aereo. Tutte e tre si b i l a n - nifestandosi con un aereo a muso pesante,
ciano. Gli unici elementi che agiscono s u l - piegate i piani di coda orizzontali verso il basso
l'equilìbrio longitudinale sono quelli che si t a n t o da creare una forza verso il basso ( L ) . h

trovano ad angolo retto c o n la direzione del Sulla base del principio della leva, esistono
l'aereo. Le fig. 5 - 1 6 mostrano questi elementi fra le forze le seguenti p r o p o r z i o n i : L m
in condizioni normali. L x n. Poiché n è m o l t o più lunga di m,
]l

Una parte del peso dell'aereo, agendo ad a n - è adeguata una leggera forza.

59
piani di c o d a orizzontali in basso

La sistemazione in b, fa sì che l'aereo voli più


a l u n g o che gli altri. La sistemazione in c pro-
duce un v o l o regolare ad alta velocità. I p r i n c i -
pianti t r o v e r a n n o che a e c s o n o facili da a g -
giustare e da rendere stabili. C o m e ho già detto,
usiamo la corda dell'ala c o m e standard nel
determinare il centro di gravità. C o n ali rettan-
golari possiamo usare la corda d'ala così c o m ' è .
Con ali di altra forma, d o b b i a m o usare il se-
g u e n t e m e t o d o per determinare la corda aero-
d i n a m i c a media. Usiamo il seguente m e t o d o per
arrivare alla lunghezza della corda media per
mezzo di disegni ( 5 - 1 8 ) . Fate u n o schizzo
dell'ala in cui t, sia la lunghezza della corda
all'estremità dell'ala e t,. la lunghezza della
corda alla base dell'ala. Prolungate la linea t,
con la lunghezza della corda t, e prolungate
la linea t,, con la lunghezza della corda t,.
Unite i due p u n t i alle estremità d e i p r o l u n g a -
menti c o n una linea tratteggiata. Tagliate in
due l'originale t, e l'originale t e unite i due
r

p u n t i di centro c o n una linea tratteggiata. La


intersezione di queste due linee tratteggiate sarà
il p u n t o M. Tirate una linea attraverso il punto
M che sia parallela alla linea del centro della
fusoliera dell'aereo. La linea che passa attra-
verso il p u n t o M sarà la lunghezza media della
corda aerodinamica dell'ala.
Poiché il flusso dell'aria delle ali si dirige leg-
germente verso il basso, anche se applicate i
piani di coda orizzontali per c o n c o r d a r e nella
direzione con la direzione dell'aereo, in effetti a correggere l'equilibrio se il muso tende al
si piegheranno verso il basso e si a g g i u n g e - b e c c h e g g i o . La f o r m u l a per l'area necessaria a
ranno al timone di q u o t a di 2 o 3 gradi. mettere la coda orizzontale in g r a d o di eseguire
Stabilità longitudinale. Nel volo, l'aereo p u ò queste f u n z i o n i è la seguente:
incontrare dell'agitazione nell'aria che lo d i -
stoglierà dalla posizione di volo bilanciata. Un
aereo è bilanciato q u a n d o ritornerà automati
camente alla sua posizione bilanciata d o p o un
tale incontro (fig. 5 - 1 9 ) . Un aereo bilanciato,
quando, per un motivo o per un altro, il suo
muso si alza, ritornerà g r a d u a l m e n t e alla p o s i -
zione normale; ma un aereo non bilanciato,
beccheggerà sempre dì più f i n c h é o si fracassa
al suolo o stalla (fig. 5 - 1 9 b ) .

Per mantenere l'equilibrio l o n g i t u d i n a l e , a n -


cora una volta, prendiamo in considerazione i
piani di coda orizzontali. Per esempio, se un
aereo in volo incomincia a beccheggiare o a
volgere il muso in su, aumentate l'angolo di
attacco dei piani di coda orizzontali. Ciò a u -
menterà la portanza nella sezione della coda
e lo solleverà f i n o a portare l'aereo nella sua
posizione orizzontale. La coda servirà anche

61
62
Indice

PREFAZIONE Pag. 5
AEREI « O R I G A M I » » 6
AEREI RITAGLIATI » 8
MATERIALI » 10
R I P R O D U Z I O N E DI MODELLI . » 10
MODELLI DA A L L E N A M E N T O . » 12
M o d e l l o d a allenamento . . . » 14
Trainer a d ala bassa . . . . » 16
Trainer ad ala alta » 18
SISTEMAZIONE E VOLO . . . » 20
AEREI DA C O M P E T I Z I O N E . . » 22
Racer M o d e l l o I » 23
Racer M o d e l l o II » 26
SAGOME DI MODELLI PARTI-
COLARI » 28
LTV - Corsaro II » 30
P-51 M u s t a n g N o r d - A m e r i c a n o » 32
Mitsubishi M U - 2 B » 34
Hawker Seddeley » 36
Beachcraft C - 1 7 » 38
C R E A Z I O N E DI N U O V I AEREI . » 40
Aerei sportivi » 40
Aereo b i m o t o r e per passeggeri » 42
Idrovolante » 44
MODELLI MODIFICATI . . . . » 46
Aereo c o n ala a d e l t a . . . . » 46
M o d e l l o Canard » 48
M o d e l l o senza coda . . . . » 50
PRINCIPI SUL VOLO DELL'AE-
ROPLANO » 52

63