You are on page 1of 5

Creazione dei bambini cl. 3^ Trigari a. s.

2000 - 2001

Filastrocca internazionale
Nella scuola di Mondoqui
vi sono bambini di tante nazioni;
ognuno di essi porta con sé
immagini, sogni e tradizioni.
Samin dall’Iran
ha portato l’affetto
per il suo caro cuginetto;
Gert arriva dall’Albania,
e come Giulia ama stare
in compagnia;
Sava ha un sorriso allegro
e rubicondo,
come tutti i bambini del mondo;
Zarko prova spesso malinconia,
ma capita anche ad Annamaria;

El Hashmi ama giocare a pallone,


ma anche Antonio
in questo è un campione.
Se al di là del mare vai
altra gente troverai.
Un Italiano, un Albanese,
un Africano, un Canadese.
La differenza dove sta?
Sarà diversa la lingua o il colore,
ma certo è la stessa la luce nel
cuore.

62
Filastrocca degli amici
E’ la voglia di giocare
che accomuna ogni bambino,
dal più pigro al più vivace,
dal più grande al piccolino.
Se Samira si diverte
a imitare la sua mamma,
anche Ilaria spesso canta
una dolce ninna-nanna.
Se Melissa passa il tempo
disegnando sul quaderno,
Benedetta spesso illustra
la piazzetta di Siderno.
Giulia ha in Argentina
una bella bambolina,
e Noemi, cosa strana,
ha una bambola di lana.
Questo è il grande girotondo
dei bambini di tutto il mondo:
in comune han tante cose,
alcune allegre, altre spaventose.
Certamente in questa scuola
chi è triste si consola,
perché ci aiutiamo a vicenda
e sempre insieme facciamo
merenda.

63
Creazione dei bambini cl. 5^ Trigari a.s. 1999 -2000

IO SONO
Io sono una macchia
d’inchiostro,
io sono un rumore che
proviene da lontano,
io sono un’ombra,
io sono un diario
pieno di sentimenti,
io sono il vento che porta via
i pensieri,
io sono il muro che li ferma tutti.

Ilenia

Io sono Matteo,
a volte babbeo.
A volte sembro un elefante,
e a volte... un passerotto:
io sono fatto così.

Matteo

64
Io sono sempre felice,
solo certe volte sono
un fantasma morto.

Abraim

IO NON SONO
Io non sono cattiva come la strega,
non sono brutta come una pattumiera,
non sono matta come certi adulti,
non sono severa con i compagni.
Io non sono quello che pensano tanti.

Martina

Io non sono silenzioso:


a me piace parlare.
Io non sono attento come vorrei:
ho sempre pensieri che mi girano per la testa
Io non sono ottimista:
penso sempre a cose brutte.
Io non sono
quello che vorrei essere.

Federico

65
HO PENSATO...
Ho pensato...
se non avessi una sorella,
se non avessi mamma e papà,
se non avessi nessuno,
sarei solo, sarei triste,
non avrebbe senso la vita.

Nelsi

66