You are on page 1of 1

I domenica dAvvento

Anno A Mt 24,37-44 Inizia un nuovo anno liturgico, inizia dunque il tempo dellAvvento, tempo della Venuta (Adventus) del ignore no!tro "e!# $ri!to% &oi pro'e!!iamo la no!tra 'ede dicendo( )Verr* nella gloria per giudicare i vivi e i morti e il !uo +egno non avr* 'ine,% -cco, il tempo dellAvvento . !oprattutto latte!a di que!to evento, atte!a c/e !empre a0ita il cuore del cri!tiano ma c/e in que!te !ettimane !i 'a pi# ardente, pi# orante% )Vieni, Avvento ci dona la prome!!a di que!ta venuta, di que!to evento% "e!# . a "eru!alemme e, interrogato dai di!cepoli circa la meraviglio!a co!truzione del tempio, /a gi* parlato della !ua di!truzione ma anc/e delle per!ecuzioni c/e !i a00atteranno !ui cri!tiani prima c/e egli venga nella gloria (c'% Mt 24,2-34)% 5ra parla proprio del compier!i della 'ine del mondo e dellinizio del +egno di 6io% 7utto accadr* come ai tempi di &o., quando gli uomini, come !empre nella !toria, pen!avano e agivano per mangiare e 0ere, lavorare e accoppiar!i% "e!# non denuncia unimmoralit* da parte dellumanit* dei tempi di &o., non dice c/e que!ti uomini e que!te donne opera!!ero il male( denuncia !olo il 'atto c/e non !i interrogavano, non !i preoccupavano di ci8 c/e . e!!enziale, vivevano ane!tetizzati e quindi come addormentati dallin!eguimento del 0ene!!ere e della 'elicit* individuale% Ma !u di loro !i a00att. improvvi!o il diluvio9 $o!: avverr* anc/e la venuta del ;iglio delluomo( !ar* un evento improvvi!o, inatte!o dagli uomini, incon!apevoli c/e pu8 avverar!i il decreto di 6io, decreto e!trin!eco al co!mo !te!!o, c/e mette 'ine a que!to mondo% <ue!ta venuta attraver!er* le relazioni quotidiane e di!tinguer* gli e!!eri umani( alcuni !aranno pre!i, dunque accederanno alla !alvezza= altri !aranno la!ciati al loro cammino di perdizione% >invito di "e!# ai di!cepoli . dunque( )Vegliate1,, perc/? ne!!uno !a lora della venuta del ignore, il giudice mi!ericordio!o% oprattutto noi cri!tiani, avvertiti dalla prome!!a di "e!#, dovremmo vegliare, re!tare vigilanti, e!ercitarci alla con!apevolezza c/e non po!!iamo rimandare la venuta del accoglierci nel !uo +egno% 6unque ne!!un intontimento !pirituale, ne!!un la!ciar!i andare, ne!!una tiepidezza% iamo avvertiti, come un padrone di ca!a avvertito c/e nella notte pu8 giungere il ladro% 5ccorre e!!ere pronti e preparar!i perc/?, proprio quando !iamo tentati di non pen!are alla Venuta-@re!enza del accoglierlo con gioia% Enzo Bianchi /ttp(BBCCC%mona!terodi0o!e%itBcontentBvieCBD3AEB47Blang,itB (2A%22%2323) ignore (parousa( Mt 24,3%27%37%3A), egli c/e . il Veniente (ho erchmenos( Mt 22,A e par%) viene a noi= e noi, !e !iamo 'edeli e credenti, do00iamo ignore e la 'ine del mondo a un tempo c/e non ci tocca% Anc/e ignore viene ogni giorno e verr* con la no!tra morte per perc/? per cia!cuno di noi il ignore "e!#, vieni pre!to1, (c'% Ap 22,27%23), . il grido della c/ie!a% - il vangelo della prima domenica di